SULLA ROTTA
GIUSTA

Group Compliance

Quando si parla di compliance aziendale, si fa riferimento alla conformità, di tutte le attività aziendali, alle procedure, ai regolamenti, alle disposizioni di legge e ai codici di condotta. Lo scopo principale della compliance è proteggere l’azienda da rischi di carattere legale e reputazionale.

Politica QHSE per la qualità della Salute, della Sicurezza sul lavoro e la protezione dell’Ambiente

Salute e Sicurezza, Ambiente e Qualità, Responsabilità Etica e Sociale.

La Direzione invita tutti a condividere la nostra politica impegnata a:

  1. Valutare I rischi e mitigare le minacce potenziali che potrebbero avere impatto sul business, sulle persone e sull’ambiente, impegnandosi a soddisfare i requisiti applicabili.
  2. Porre attenzione alla crescita delle risorse umane, investendo sul giovani laureati e su progetti scolastici specifici.
  3. Proibire qualunque forma di discriminazione di età, sesso, razza o etnia, religione, opinione politica, condizione fisica, nazionalità, stato civile e orientamento sessuale, nel pieno rispetto del codice etico.
  4. Monitorare e mantenere la flessibilità necessaria far fronte alle esigenze della clientela.
  5. Condividere le politica e I propri valori sia all’Interno che all’esterno dell’azienda.
  6. Monitorare efficienza ed affidabilità di processi e procedure.
  7. Assicurare il rispetto di leggi, regolamenti ed obblighi di conformità a livello locale, nazionale ed Internazionale.
  8. Prevenire l’inquinamento, ridurre i rifiuti e limitare l’utilizzo di risorse naturali.
  9. Avviare a riciclo e smaltire correttamente i rifiuti.
  10. Rendere il luogo di lavoro sicuro, salutare e piacevole.
  11. Aggiornare regolarmente gli strumenti tecnologici per garantire il miglior servizio possibile, monitorare i processi, controllare la qualità, gli aspetti ambientali, le condizioni e I fattori che possono influenzare la salute e la sicurezza dei lavoratori, archiviare i dati e la documentazione in modo che siano sempre prontamente disponibili.
  12. Selezionare e valutare accuratamente I vettori e tutti i fornitori terzi in linea con la presente Politica.
  13. Implementare misure efficaci per prevenire e risolvere le non conformità, promuovere il miglioramento continuo del
    sistema per accrescerne le prestazioni.
  14. Garantire le risorse umane e finanziarie per svolgere le attività.
  15. Potenziare i canali di comunicazione sia interni che esterni, in merito alla presente politica e agli obiettivi aziendali, attraverso il sito web.
  16. Ridurre l’inquinamento atmosferico scegliendo vettori “Green” e implementando sistemi per monitorare le spedizioni.
  17. Prevenire gli infortuni, le lesioni e le malattie professionali.
  18. Misurare le prestazioni del sistema, con specifici indicatori e strumenti di monitoraggio, in modo da verificare e stabilire gli obiettivi nei riesami della direzione.

CLICCA per scaricare il documento

D. Lgs. 231/2001 e Organismo di Vigilanza

Come previsto dal Decreto Legislativo 231 sulla responsabilità amministrativa delle società, Aprile S.p.A ha adottato un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo che assicura correttezza e trasparenza nella conduzione degli affari e mira a prevenire i reati commessi nell’interesse o a vantaggio dell’azienda.

Secondo il Decreto Legislativo 231 del 8 giugno 2001, le aziende e in generale tutti gli enti possono essere chiamati a rispondere in sede penale, e quindi incorrere in sanzioni, per alcuni reati commessi nel proprio interesse o vantaggio dagli amministratori, dipendenti e altri soggetti che agiscono in nome o per conto dell’ente o dell’azienda. Il Decreto contempla in particolare reati nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, reati societari, reati legati alla sicurezza sul lavoro e all’ambiente, delitti di criminalità organizzata, terrorismo, reati informatici, delitti contro l’industria e il commercio, delitti contro la personalità individuale etc. Per minimizzare il rischio che siano commessi questi reati, ogni azienda è tenuta ad adottare un “Modello di Organizzazione e Gestione”, ossia un insieme di disposizioni e procedure, fra cui l’adozione di un Codice Etico e di Linee Guida Anticorruzione, l’istituzione di un Organismo di Vigilanza e l’implementazione di un sistema di controllo e sanzioni. L’adozione e l’efficace attuazione del Modello e la nomina dell’Organismo Di Vigilanza consentono all’ente di godere della clausola di esonero della responsabilità in caso di reati.

Il “Modello 231” di Aprile S.p.A è un documento dinamico e condiviso. Dinamico, perché sensibile a ogni cambiamento normativo e organizzativo. Condiviso, perché la sua realizzazione coinvolge tutta la popolazione aziendale, sia nella fase precedente all’elaborazione, attraverso il risk assessment, che nella fase di attuazione, attraverso la formazione e l’informazione.

Organismo di Vigilanza di Aprile S.p.A
L’Organismo di Vigilanza della Società (in seguito OdV) è un organo collegiale, dotato di poteri di iniziativa e di controllo, i cui componenti, individuati dal Consiglio di Amministrazione, devono possedere requisiti di autonomia, indipendenza, professionalità, continuità d’azione e onorabilità. All’OdV sono affidati compiti di vigilanza sull’osservanza delle prescrizioni del Modello, sulla reale efficacia del Modello e sull’opportunità di aggiornarlo, oltre che compiti operativi legati all’applicazione del Modello.

L’Organismo di Aprile S.p.A. è composto da tre membri, tutti esterni:
Presidente: Dr. Gucci Michele
Componente: Dr.ssa Bastiani Alessia
Componente: Dr. Chimenti Vieri

Monitoraggio e aggiornamento del Modello
L’insieme delle aree a rischio di commissione dei reati ai sensi del Decreto Legislativo 231 e delle regole di comportamento presenti nel Modello sono il frutto di un’analisi della documentazione aziendale e di riunioni con il personale, in modo da adeguare il Modello alle caratteristiche della società.

Il Modello di Aprile S.p.A è sottoposto a un monitoraggio continuo per valutarne l’efficacia e garantirne l’aggiornamento rispetto ai cambiamenti interni (nella struttura organizzativa, nelle attività di business…) ed esterni (evoluzioni legislative, best practice…).

Formazione e informazione
La formazione del personale è un elemento essenziale per l’efficace attuazione del Modello. E’ stato quindi elaborato un piano formativo che comprende sia sessioni in aula che moduli in e-learning, con contenuti diversificati in base ai destinatari e basati su esempi concreti. Anche al fine di valutare la qualità dell’insegnamento, al termine dei corsi vengono distribuiti test di valutazione sulle tematiche oggetto della lezione.

Segnalazione di Violazione al Modello di Organizzazione e Gestione
Le segnalazioni di violazione al Modello 231 possono essere inviate tramite il canale di segnalazione interno attivato dalla Società e indicato nella Procedura Whistleblowing

Codice Etico 

Aprile S.p.A rispetta, nello svolgimento della propria attività, le leggi e i regolamenti vigenti in tutti i Paesi nei quali opera. La Società agisce pertanto nel rispetto dei principi di libertà, dignità della persona umana e rispetto delle diversità ripudiando ogni discriminazione basata sul sesso, sulla razza, sulla lingua, sulla condizione personale e sociale, sulle convinzioni religiose e politiche e intende quindi costruire la propria crescita consolidando un’immagine fedele ai valori di correttezza e lealtà. Ritiene pertanto che il rispetto delle regole etiche e di trasparenza nella conduzione degli affari costituiscano una condizione necessaria, oltre che un vantaggio competitivo, per perseguire e raggiungere i propri obiettivi. A tal fine Aprile S.p.A promuove la creazione di un ambiente caratterizzato da un forte senso di integrità etica, nella ferma convinzione che ciò contribuisca in modo decisivo all’efficacia delle politiche e dei sistemi di controllo, influendo su comportamenti che potrebbero sfuggire anche al più sofisticato meccanismo di vigilanza.

Pertanto, la Società ha adottato un documento, denominato “Codice Etico” che regola il complesso di diritti, doveri e responsabilità che Aprile S.p.A si assume, nello svolgimento della propria attività sociale, nei confronti di tutti i soggetti interessati che hanno rapporto diretto o indiretto con la società e sono in grado di influenzarne l’attività o ne subiscono i riflessi.

CLICCA per scaricare il documento

Linee Guida Anticorruzione

Le presenti Linee Guida anticorruzione sono un documento programmatico emanato dal vertice decisionale dell’azienda diretto ad individuare ed articolare strategie di prevenzione della corruzione attraverso una analisi specifica dei rischi di corruzione concretamente individuabili nella realtà aziendale e l’elaborazione dei conseguenti protocolli, intesi come strumenti organizzativi atti a prevenire i rischi di corruzione. Le Linee Guida anticorruzione si prefiggono pertanto di individuare norme etico-comportamentali specifiche in materia di anticorruzione che permettono di qualificare come illegali tutte le attività poste in essere da dipendenti, consulenti e collaboratori a vario titolo effettuate a favore o per conto dell’azienda e che consentano alla medesima, sia direttamente che indirettamente, di conseguire un ingiusto interesse e/o vantaggio. L’efficacia e la concreta attuazione delle Linee Guida anticorruzione viene assicurata, oltre che da una adeguata informazione/formazione del personale, anche da un sistema di indagini ad hoc e/o tramite la raccolta e l’analisi di informazioni, segnalazioni e accertamento delle violazioni. Al fine di garantire l’effettiva rilevanza applicativa del documento, è prevista l’applicazione di misure disciplinari in caso di violazione e ciò a prescindere che tali violazioni abbiano portato concretamente ad un comportamento corruttivo o abbiano esposto la Società a sanzioni.

Aprile S.p.A non ammette alcuna forma di corruzione e si impegna a rispettare le leggi anti-corruzione in vigore in tutti i paesi nei quali opera. Lo scopo delle Linee Guida è garantire i principi di trasparenza, assicurare la chiarezza nell’ambito dei comportamenti ammessi e la conformità alle relative normative anti-corruzione in qualsiasi luogo in cui Aprile S.p.A svolga la propria attività.

CLICCA per scaricare il documento

Whistleblowing

Premesse

Aprile S.p.A ha realizzato uno spazio digitale per offrire ai dipendenti e a tutti i cittadini la possibilità di denunciare eventuali o presunte irregolarità di cui siano venuti a conoscenza. Aprile S.p.A è da sempre particolarmente attenta alla prevenzione dei rischi che potrebbero compromettere la gestione responsabile e sostenibile del proprio business. Per questo, è stata realizzata la Procedura segnalazioni – Whistleblowing, strumento web a disposizione di chiunque voglia segnalare situazioni che possano arrecare danno o pregiudizio all’azienda, come una frode, un rischio generico o una situazione potenzialmente pericolosa.

La procedura rientra nell’ambito degli strumenti di controllo interno adottati dalla Società Aprile S.p.A per contrastare la corruzione, garantire correttezza e trasparenza nella conduzione degli affari e delle attività svolte, e tutelare la propria posizione e reputazione.

Le segnalazioni devono essere rese in buona fede e possono essere rese anche in forma anonima. Per tutelare al massimo il “segnalante” e il “segnalato” sono state adottate le necessarie misure di sicurezza: viene garantita la riservatezza dell’identità di chi scrive e del contenuto della segnalazione attraverso protocolli sicuri e strumenti di crittografia che permettono di proteggere i dati personali e le informazioni, anche quelle comprese negli eventuali allegati.

L’organo aziendale competente per la gestione delle segnalazioni è il Gestore delle Segnalazioni. Le segnalazioni vengono gestite in modo trasparente attraverso un iter predefinito. L’intero processo garantisce ai segnalanti la tutela da pressioni e discriminazioni, dirette o indirette, dei soggetti deputati alla verifica delle segnalazioni. L’identità del segnalante non è mai rivelata senza il suo consenso, a eccezione dei casi in cui le verifiche condotte a seguito della segnalazione non ricadano nella fattispecie di indagini penali, amministrative o tributarie, oppure diano origine ad un procedimento disciplinare basato unicamente sulla denuncia ricevuta, per il quale la conoscenza dell’identità dell’autore della segnalazione sia assolutamente indispensabile per la difesa di chi viene accusato.

Il Whistleblowing rappresenta quindi un ulteriore e importante tassello del sistema di sicurezza di Aprile S.p.A.
Grazie a protocolli sicuri di comunicazione e a sistemi di crittografia il portale:

  • Tutela l’identità del segnalante e non ne consente la rivelazione se non dietro suo esplicito consenso;
  • Tutela l’identità del segnalato;
  • Mantiene la riservatezza dell’informazione in ogni contesto successivo alla segnalazione;
  • Consente la gestione informatizzata delle segnalazioni alle funzioni aziendali preposte al ricevimento e alla verifica delle stesse

CLICCA per scaricare il documento

Informativa Privacy

I dati personali acquisiti all’interno delle segnalazioni sono trattati nel pieno rispetto della vigente normativa sulla privacy, con particolare riguardo all’identità del segnalante Il Titolare del trattamento dei dati è Aprile Spa con sede legale in Via di Francia, 28 16149 Genova.

FAQ

Garantiamo la protezione dei vostri dati personali.